LagunaB

Sfere sospese

Sfere sospese

LagunaB,
design di Marcantonio Brandolini D’Adda

L’opera Sfere Sospese racconta una personale interpretazione di come utilizzare il vetro in una struttura prefissata. La struttura base in ferro, realizzata con Giorgio Giuman, non è stata rifinita: il fatto che sia grezza è una questione di intuitività: L’intento era dare forma ad una struttura minimale che valorizzasse le sfere in vetro. Le quattro sfere, di cui le due blu realizzate da Matteo Tagliapietra e le due rosse da Fabiano Amadi, sono sospese, in tensione una vicina all’altra, mediante delle esili catene metalliche realizzate da Paolo Rosetto e Spinassi. Grazie a questo espediente il vetro, sospeso, torna ad assumere la sua vera essenza di materiale fragile ed emotivo, da guardare, perdendo ogni funzione pratica o decorativa tipica degli oggetti in vetro poggiati al suolo. Le sfere sospese diventano così la vera espressione della tradizione del vetro di Murano: fragile ma al tempo stesso carico di emozioni.

LagunaB

Dorsoduro 3228, 30123 Venezia

LagunaB è una sfida che portiamo avanti con orgoglio. Un’ avventura alla ricerca dell’arte che risiede nel vetro, per il momento nascosta ma che ogni giorno cerchiamo di comunicare al mondo. Perché Murano è storia e continuerà ad esserlo. Il nostro scopo è di comunicare Venezia e Murano e, attraverso il lavoro, mantenere in vita la nostra grande industria vetraria, ineguagliabile per secoli. Ma ciò che più vogliamo è trasformare Venezia e Murano in un punto di incontro internazionale, una grande factory creativa per artisti e persone di tutto il mondo. Una delle nostre principali ambizioni per il futuro è l’educazione. Ciò che vogliamo è offrire agli studenti e ai visitatori l’opportunità di scoprire cosa Murano è ancora capace di offrire e immaginare nuovi ponti tra Murano e il resto del mondo offrendo una visione quanto più completa sul patrimonio di tecniche di lavorazione del vetro tramandate a Murano.